Street art e Ikea assieme: quando la vernice fa bene al nostro pianeta

Quando le multinazionali o grandi società si approcciano alla street art, l’inghippo è sempre dietro l’angolo: pubblicità o mero marketing perché l’idea di cavalcare l’onda mediatica e attrattiva dell’arte urbana per favorire un ritorno d’immagine e quindi anche economico, fa gola. Ikea, colosso svedese nel settore del mobilificio e dell’arredamento, che l’anno passato aveva chiesto ad alcuni artisti di realizzare poster in edizione limitata per rendere l’arte “accessibile” a tutti gli utenti, quest’anno ha realizzato una campagna nobile e innovativa. E soprattutto, non solo per spirito autoreferenziale.

In 19 città sparse per l’Italia, 21 street artist, nei primi giorni di giugno, hanno realizzato diversi murales con una speciale vernice in grado di ridurre l’inquinamento. L’iniziativa, “Ikea loves eARTh”, si pone l’obiettivo di aiutare il pianeta attraverso opere urbane permanenti sfruttando la pittura 100% naturale Airlite: di invenzione tutta italiana, attraverso l’energia della luce, è in grado di attivare un processo simile alla fotosintesi clorofilliana delle foglie attaccando gli agenti inquinanti, presenti nell’aria fino all’88.8%, e trasformandoli in sali minerali innocui. Come sottolinea l’azienda svedese, dipingere una superficie di 100mq con questa particolare tecnologia riduce l’inquinamento dell’aria al pari di un’area di 100mq coperta da alberi ad alto fusto: per il progetto “Ikea loves eARTh” sono stati dipinti, nel complesso, ben 1.191 mq di muro.

Per l’occasione, sono stati chiamati a prendere rulli, spray e pennelli alcuni dei più noti artisti del panorama urbano nazionale: Zed1, per esempio, sulla parete della scuola media Cavalcanti, a Sesto Fiorentino, in provincia di Firenze, ha dipinto un armonioso abbraccio nel quale una figura umana dai tratti femminili, vestita di cemento, viene irrorata dal verde, dall’ecosostenibile che le dà una nuova linfa e un nuovo abito floreale. Pao, invece, si è fermato a Rimini dove, in via Tolemaide, col suo inconfondibile stile cartoonesco e solare ha realizzato un uccello dal particolare piumaggio a foglie, simbolo di nuova vita e nuovo verde, che svolazza attorno ad alberi spogli e scheletrici. Delicato e dalle cromature eteree è, invece, il tratto avvolgente di Tellas, artista cagliaritano, ospite a Roncadelle, non lontano da Brescia; mentre a Milano, gli Orticanoodles hanno colorato il sottopasso dell’Ikea di Carugate con cariche di fiori, steli, piante e pennellate cromatiche calde. Un salto anche al Sud dove a Bari, il collettivo Scap (Sud colorato a pezzi) ha dato una nuova vita al grigio e rovinato muro di corso Italia, vicino ai binari: lungo 100 metri, ora accoglie animali disegnati con stile poligonale. Sul sito dell’Ikea è possibile vedere la lista completa delle città coinvolte e colorate dai lavori di Edf crew, Eremita, Fabrizio Modesti, Ggt, Giulio Vesprin, Luca Ledda, Neve, Poki & Anc, reFRESHink, Sandro Ghini, Santy, Seacreative, Teresa Sarno, Uno e Zibe & Nabla.

Oltre alle attività outdoor, il 10 e l’11 giugno, presso i vari store Ikea in Italia, si sono svolti seminari, workshop e laboratori per bambini dai temi vari, come avere un piccolo orto in casa o come conservare genuinamente gli alimenti, ideati per aiutare a comprendere l’importanza del vivere in maniera sostenibile. Il patto ecologico tra Ikea e street art è servito: passeggiando per le strade e osservando i murales possiamo ricordarci, almeno per qualche istante, di salvaguardare la nostra terra e amare il nostro futuro.

L’articolo è sul mensile di giugno di Are you Art? Clicca sulla copertina per sfogliare la rivista

are you giugno 2016

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...