La strage dimenticata di Ustica

Il 27 giugno 1980, l’areo Dc9 della compagnia Itavia, partito da Bologna con destinazione Palermo, precipita per non meglio precisate ragioni nei pressi dell‘isola di Ustica, a largo della Sicilia. In quello schianto morirono 81 persone. Un profondo mistero in salsa italiana, forse uno dei più eclatanti e paradossali. Omertà, depistaggi, morti sospette, processi lenti, una compagnia aerea, la seconda più grande italiana, che fallisce per le tante accuse diffamanti in un periodo, quello degli anni ’80 e della Guerra fredda, dove l’Italia ha una moglie americana e un’amante libica. Nel 2014 è nato il progetto Flight 870, il quale, attraverso video e infografica e con l’utilizzo di un linguaggio chiaro e preciso, prova a far luce attorno al caso di Ustica, nel quale ricordiamo, non ci sono al momento colpevoli. Qui sotto potete vedere il video:

 

In occasione del 35esimo anniversario della strage, il progetto Flight 870 ha lanciato una serie di 3 nuovi video che spiegano e raccontano le altrettante ipotesi sull’esplosione. Dal cedimento strutturale, ad una possibile bomba all’interno del velivolo, fino ad un missile che ha per “sbaglio” colpito l’aereo di linea: tre storie che si sono intrecciate continuamente sui giornali per oltre 30 anni, con i loro protagonisti e le loro contraddizioni.

itavia

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...