Tutti all’Alte Försterei: l’accoglienza dei rifugiati passa dallo stadio dell’Union Berlin

L’Union Berlin ha nel suo nome la sua nobiltà: un gruppo, una famiglia, un unione appunto. Nel quartiere di Köpenick rappresenta un’istituzione, un modello di aggregazione che va oltre lo sport. Ed è proprio attraverso il calcio che la società ha promosso, ieri pomeriggio, una festa culturale con l’obiettivo di avvicinare ulteriormente tedeschi e rifugiati. La frazione di Allende ospita da qualche tempo un villaggio formato da diversi container dove vivono stabilmente i rifugiati. Il quartiere sin da subito ha mostrato sensibilità e partecipazione nell’alimentare quella cultura dell’accoglienza particolarmente sentita a Köpenick. E ieri, allo stadio An der Alten Försterei circa 200 immigrati si sono incontrati con 300 residenti e tifosi dell’Union Berlin per passare, tutti assieme grandi e bambini, un pomeriggio colorato di rosso e di bianco.

Continua a leggere su TuttoCalcioEstero

UnionB8

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...