I doppi sensi (stradali) di Clet

 
Artista: Clet Abraham (pagina Facebook)
Zona: sparsi per Roma

 

La prima volta che ho visto uno sticker incollato su una segnaletica stradale è stata a Firenze, quattro anni fa. C’era un omino nero scolorito che reggeva la barra bianca del divieto d’accesso. Lo notai di sfuggita, non ci feci troppo caso, ma tanto bastò per poi vederlo un po’ ovunque. Un po’ ossessionato come Jim Carrey nel film “Number 23”, ecco che riappare sempre a Firenze, poi in giro per l’Italia e per l’Europa. Insomma per introdurre l’artista si può dire che la rigidità istituzionale del cartello stradale lascia spazio all’estro di Clet Abraham. Pittore e scultore della Bretagna, Clet vive e lavora in Italia dall’inizio degli anni ’90. Un’artista poliedrico che si è rapportato tardi con la street art, ma con uno stile unicum nel genere. Intuitivo, semplice e lineare il cui nobile intento è quello di restituire un po’ di colore e sentimento a dei cartelli icone di regole che l’uomo, libero e fantasioso, deve rispettare. Gioca con gli elementi squadrati e geometrici della segnaletica o per puro gusto estetico o come spunti di riflessione come la possibilità di dare significati plurimi a dei simboli universalmente riconosciuti.  

PRIMA DI ANDARE VIA:

 

 

Scopri dove si trova quest’opera! Ecco qui la mappa!
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...