Storia di un tetto a forma di cappello di mago

«Ehi ma quel tetto è a forma di cappello di mago!?»
Le tegole rosse non tradiscono la provenienza: bisogna salire di latitudine e arrivare a Northeim, una città di 30mila abitanti o poco più della Bassa Sassonia, nel pieno cuore (caldo!?) della Germania.
 
Arrivarti in questa città (francamente non so come), vedremmo questo: la geometria e la precisione tedesca si frantumano al cospetto del “Theater der Nacht”, un luogo mistico e casa delle marionette. Contorta, sinuosa e avvolgente, la silhouette del teatro attira e incanta. In lontananza è il cappello da mago (in punta c’è la testa di un drago) a sbucare tra gli altri tetti e gli alberi; più da vicino, invece, alcune statue animalesche e fiabesche indicano il percorso

Quella che era una vecchia stazione di pompieri degli anni ’30, nel giro di due anni, è stata completamente rivista grazie al lavoro del capomastro Hans-Jochen Boehnisch. L’idea, però, di metter su un teatro per spettacoli con maschere e marionette è venuto in mente ai burattinai Heiko e Ruth Brockhausen. Da anni hanno lavorato per un teatro itinerante, sempre mossi dalla passione di storie di sognatori, di immagini e creature della notte. Da qui il nome “Teatro della notte”.

Sul sito si legge che il teatro è stato aperto al pubblico in una giornata luminosa e soleggiata nei primi giorni dell’agosto 2001, ma provate ad immaginarlo leggermente innevato in un tardo pomeriggio con solo qualche lumicino sparuto ad illuminarlo. Beh pelle d’oca non solo per il freddo! 
Le foto sono di Teresa che, in qualche maniera, a Northeim c’è arrivata! 
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...