Enziteto Real Estate: la steet art colora la periferia

 7e576-_dsc0006-1
Occhi grandi. Occhi blu. Sono lì, ancor prima di entrare in città, quando ancora si percorre la tangenziale. Ti osservano, ti invitano, con quell’azzurro vernice irresistibile, a seguirli. Attorno, macchie morbide e colorate che coprono un’intera facciata di un palazzo popolare. Sono gli occhi del quartiere San Pio. Per la memoria locale è ancora Enziteto, una zona periferica alle spalle di Palese. Il punto laddove finisce Bari. Una distanza fisica, ma ancor più mentale. Uno stato di emarginazione sociale che il laboratorio Pigment Workroom, attraverso la street art prova a cancellare, anzi a coprire a colpi di rulli di vernice colorata.
 
”Enziteto Real Estate” è il nome del loro progetto. Sottotitolo: “a real escape to suburbs”, una fuga verso le periferie. Almeno per una volta si inverte il senso di marcia.
 
 
a98f5-_dsc0040-1
 
 
Pigment, composto da cinque ragazzi con l’obiettivo di accendere i riflettori sulle realtà in stato di degrado, ha affidato i muri del quartiere a cinque street artists italiani. Dal 9 giugno fino al 15, alcune pareti delle palazzine sono le loro tele a cielo aperto. Idee che si basano su figure astratte ed un ampio uso del cromatismo. Elementi essenziali che ben si armonizzano con ciò che li circonda.
La murata con gli occhi, ad opera di Alfano e GeometricBang, è solo lo specchio dell’anima di Enziteto, un invito ad andare oltre per scoprire i luoghi dove Ciderz, Alberonero e Tellas hanno lasciato il loro segno.
 
 
53cf5-_dsc0099-1
 
 
Il caldo, l’opera ancora da ultimare e la fretta di chiudere al più presto perché la palazzina va sgomberata da secchi di vernice e montacarichi per il matrimonio di una ragazza del condominio. E’ un po’ questa l’atmosfera che si respira a San Pio: tante piccole scenette di compartecipazione tra nativi e forestieri in quello che è un progetto che strappa sorrisi e fa alzare il naso all’insù. 
 
Un’empatia che attira soprattutto i ragazzini. Uno di loro si esercita ad abbozzare tags su un foglio di carta, sotto l’occhio attento e anche felicemente sorpreso degli “esperti”. Lui ed altri suoi coetanei sono stati, inoltre, coinvolti da Pigment in un corso di graffiti, iniziato già ad aprile, all’Accademia del Cinema dei Ragazzi, vero cuore pulsante di fantasia ed energia. Su una muro adiacente, un’opera di un altro writer, Pin, fatta nel 2008 ricorda come la sinergia tra questa forma d’espressione e l’educazione, qui, è già concreta. La vernice non sbiadisce facilmente e finché l’azzurro di quei occhi sarà ancora così acceso e vibrante, Enziteto, o meglio San Pio, sarà ancora vivo.
 
1b261-_dsc0071-1
Annunci

2 pensieri su “Enziteto Real Estate: la steet art colora la periferia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...