Idem scivola sull’Ici e si dimette

 
ROMA – E’ entrata dal retro di Palazzo Chigi per incontrare il primo ministro Letta, dribblando giornalisti come ha superato ostacoli nella sua carriera sportiva. Ieri pomeriggio, Josefa Idem ha rassegnato le dimissioni come ministro per le Pari opportunità, lo Sport e per le politiche giovanili.  Lo ha fatto dopo sei giorni di bufera e polemiche per il presunto mancato pagamento per quattro anni dell’Ici per la sua casa-palestra di Ravenna, che ha creato non pochi imbarazzi all’interno del governo.
«Come ministra – ha commentato l’ex campionessa quattro volte ai giochi olimpici – ho tenuto duro in questi giorni perché in tanti mi avevano detto che questi momenti fanno parte del gioco. La “persona” Josefa Idem, già da giorni invece, si sarebbe dimessa a causa delle dimensioni mediatiche sproporzionate della vicenda e delle accuse aggressive e violente, nonché degli insulti espressi nei suoi confronti». Il chiaro riferimento è in merito al commento di Daniela Santanché che ha criticato il comportamento dell’ex canoista definendola arrogante e soprattutto in merito alle esternazioni di Borghezio, europarlamentare della Lega che ha stigmatizzato con grande volgarità: «Forse le vere puttane non sono quelle che esercitano la professione, sono quelle piene di ipocrisia, politicamente parlando, che dicono una cosa e ne fanno un’altra».
Intanto, sempre ieri pomeriggio, Enrico Letta ha comunicato che il ruolo di Josefa Idem non verrà sostituito, ma semplicemente verranno distribuite i compiti fra gli altri ministri. «Ho informato il Presidente della Repubblica delle dimissioni del ministro Idem e delle mia volontà di comunicare al prossimo Consiglio dei ministri la ridistribuzione delle sue deleghe all’interno dello stesso». Terminano così i 50 giorni in politica per l’ex atleta azzurra, dopo aver ottenuto 9.382 preferenze durante le primarie nella provincia di Ravenna. Una breve parentesi che porta con se anche l’ironia, come quella di Nicola Morra, portavoce capogruppo del Movimento 5 Stelle al Senato: «La canoa ministeriale di Josefa Idem si è ribaltata»
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...