Giornalista fa 10mila km per i Rangers. Sorpresa all’arrivo: partita rinviata!

ELGIN (SCOZIA) – La notizia è apparsa a fine Novembre sulle principali testate britanniche con un primo piano di Daisuke Nakajima con addosso la sciarpa dei Glasgow Rangers e l’immancabile taccuino in dotazione ad un giornalista. A giudicare dall’espressione serena, resta da capire se la foto è stata scattata prima o dopo la cocente delusione, da tirarsi pizzicotti sul viso per capire se si è svegli o è solo un incubo: farsi 10.000 km dal Giappone alla Scozia per assistere ad una partita di Terza Divisione tra Elgin City ed i nobili decatuti Rangers e trovare i cancelli dello stadio incredibilmente chiusi.
 
elgin
l’ingresso dello stadio Borough Briggs

Nakajima, giornalista del magazine giapponese “Footballista”, ha vissuto quattro anni a Glasgow per seguire e raccontare le gesta del connazionale Shunsuke Nakamura (di passaggio alla Reggina) che ha militato tra le file del Celtic. Insomma, a modo suo, un esperto del calcio scozzese e quando gli si è presentata l’opportunità di assistere ad un match della squadra protestante di Glasgow non ha esitato anche perché lui stesso ha affermato che “in Giappone ci sono molti appassionati di calcio scozzese e le vicissitudini dei Rangers destano molto interesse”.

Acquistato il biglietto, Nakajima si è imbarcato in viaggio intercontinentale da Tokyo con destinazione Moray, area amministrativa al nord della Scozia: 14 ore di volo, un pernottamento a Edimburgo e 5 ore di treno per arrivare ad Elgin, città dove si sarebbe svolta la partita, e proprio in prossimità dell’arrivo, ha aperto il giornale e ha letto la notizia, per lui, terribile. 
Tutto il mondo è paese e così visto il blasone della squadra ospite, il presidente dell’Elgin City ha pensato bene di lucrare, alzando non solo il prezzo del biglietto, ma vendendone altri 1.100 oltre la capienza massima dello stadio “Borough Briggs”. Ovviamente il match più importante della storia dell’Elgin City che da anni è confinato nelle serie basse del calcio scozzese, è stato annullato dalla polizia per motivi di ordine pubblico. 
Ibrox journalist
Nakajima nella sala trofei

Evidente delusione che ha contagiato tutti: tra questi anche Daisuke Nakajima che era pronto a rientrare in patria con il suo taccuino e la sciarpa blu bianca e rossa legata al collo, quando i dirigenti del Rangers, venuti a conoscenza dell’assurda dissavventura, l’hanno invitato a partecipare ad un tour all’interno della sala trofei dell’Ibrox Stadium. Inevitabile gioia del giornalista che così ha raccontato: “Sono stato all’Ibrox come inviato per i derby dell’Old Firm (il match tra Celtic e Rangers) e alcune partite di coppe europee, ma non ero mai stato nella sala trofei. E’ fantastica ed impressionante”
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...