Uno striscione lungo quasi 8 km: passione da guinness per i tifosi del River Plate

 

BUENOS AIRES- L’onta della retrocessione dopo 110 anni di gloriosa storia, il dover giocare tutte le partite in casa della stagione passata di Primera B Nacional a porte chiuse a causa degli scontri tra tifosi e polizia, e poi la resurrezione, dopo un anno di purgatorio, trascinati dall’ex juventino David Trezeguet: questo è quello che hanno vissuto in appena due stagioni il River Plate ed i suoi tifosi, ed è facile intuire che, dopo gli ultimi brillanti successi (prima 0-4 contro l’Arsenal Sarandi, poi 5-0 contro il Godoy Cruz), l’euforia sia alle stelle.
Amore per quei colori bianco e rosso a tal punto da mettere su una bandiera destinata, sperano i tifosi, ad entrare nel Guinness World Record.
50.000 supporter della squadra di Buenos Aires hanno, infatti, sorretto una bandiera lunga quasi 8 km (7.829,74 m per l’esattezza) e larga 4,5 m e l’hanno trasportata dal quartiere Palermo, “barrio” di immigrati italiani ad inizio 900′ dove sorgeva il primo stadio, fino al “El Monumental”, voluto dal presidente Antonio Vespucio Liberti ad inizio anni 30′.
 
L’enorme bandiera è stata prima benedetta da un sacerdote e poi misurata da un notaio, il quale ha inviato i dati all’organizzazione del Guinness. Successivamente è stata portata in “processione” per quasi tre ore, facendo il giro della città tra gli occhi indiscreti e curiosi dei rivali storici del Boca Juniors.



Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...